Capriate

Come elemento architettonico, la capriata è tradizionalmente realizzata in legno e la sua struttura è composta da elementi differenti: catena, puntoni, monaco, saettoni e controcatena.
Come elemento architettonico, la capriata è tradizionalmente realizzata in legno e la sua struttura è composta da elementi differenti:

  • Catena: la parte inferiore, che può essere in legno ma anche in acciaio
  • Puntoni: sono travi la cui angolazione dipende dalla pendenza del tetto. Le travi si collegano ad incastro sulla catena, nella parte inferiore, mentre in quella superiore sono collegate al monaco.
  • Monaco: è la parte verticale inserita tra due puntoni, scende fino ad arrivare quasi alla catena
  • Saettoni (saette, razze o contropuntoni): partono dal monaco e arrivano ad incastrarsi sui puntoni, con inclinazione opposta a questi ultimi per limitarne l’inflessione
  • Controcatena: come elemento è presente solamente in capriate di grandi dimensioni. Ha come scopo quello di collegare orizzontalmente i puntoni in alcuni punti intermedi, limitando la loro lunghezza di inflessione.